La terza via della comunicazione pubblicitaria: la dimostrazione del prodotto

Home / Marketing / La terza via della comunicazione pubblicitaria: la dimostrazione del prodotto

Tutti gli articoli:

È la via più utilizzata dalle aziende (come ad es. Procter&Gamble) che producono e/o commercializzano detersivi e prodotti per l’igiene, per la cura dei capelli, per il make-up, etc.

Se non è possibile fornire una prova evidente, a video o simulata in 3D, o una dimostrazione teoricamente inconfutabile, si fa riferimento ad una qualche ricerca di mercato o all’approvazione di una qualche associazione di categoria. Non importa se la ricerca di mercato coinvolge solo 10 persone o nessuno ha mai sentito nominare l’associazione di categoria.

Un esempio: Un indagine di mercato ha dimostrato che il 90% delle persone che leggono questo blog si sono rivelate molto più acute negli affari! Un altro? Maurizio Vinci è lo studio più accreditato dall’associazione italiana imprese di successo! Vediamo un esempio “reale”.

È la strada utilizzata per i prodotti che presuppongono l’uso della ragione, o l’acquisto “razionale” (su cui ci sarebbe tanto da dire), ma che non comportano un rischio molto elevato. Si forniscono, quindi, motivazioni razionali che giustificano l’acquisto. La dimostrazione, quando è possibile, è la prova “inconfutabile” che il prodotto funziona. Anche gli imbonitori (quelli sulle TV commerciali) utilizzano questa strada.

 

Showing 2 comments
  • Annette

    Concordo. Come dici tu,questo vale per i cosi detti ‘acquisti razionali’, a basso rischio percepito. Tuttavia, il modello marginalista che vedeva il consumatore come individuo razionale,che agisce mediante calcoli tra due soli fattori,reddito e prezzo, e’ ormai superato. Il modello sociologico presuppone ormai che il consumo sia un processo sociale,in cui intervengono tantissimi fattori. La dimostrazione del prodotto e’ utile,certo,ma soddisfa il fine utilitaristico,non quello edonistico. Al cliente oggi la funzionalità non basta piu: egli pretende di piu dal prodotto stesso. Acquista secondo criteri sociali e personali e non piu solo economici e tecnici.
    Come ben dici,per quanto concerne un certo tipo di prodotto,questa via di comunicazione pubblicitaria mantiene il proprio appeal. Rassicurare il consumatore sugli attributi tangibili del prodotto e’ indispensabile,e soddisfa la sua sete cognitiva.

    • Maurizio Vinci

      Grazie per il tuo contributo.

Leave a Comment

Contattami
  • Maurizio
  • Vinci
  • +39 392 778 21 25
  • Via ALCIDE DE GASPER 12/A - Cellamare (Bari)
  • info@mauriziovinci.it
Seguimi su